Bobath e libertà

Concetto Bobath: la mia esperienza di libertà . Il recupero della autonomia  posturale dopo infiniti tentativi di inibirla con protesi e terapie tradizionali  . (Chiara Zito)

stabilitàDopo praticamente tutta una vita di fisioterapia nelle strutture pubbliche,caratterizzata da un metodo standard con esercizi sempre uguali per tutti e fisioterapisti ogni anno meno motivati,ho avuto la grandissima fortuna di conoscere questo metodo praticato da un professionista eccellente. Sette anni or sono ho ricevuto il mio primo trattamento bobath. All’inizio è stata dura perché di fatto ho dovuto disimparare tutto quello che avevo appreso in ventiquattro anni di fisioterapia. Mi hanno sempre insegnato a potenziare le braccia,lasciando da parte tronco e gambe,come se fossi completamente paralizzata;risultato:ero SOLO braccia.( ndr . l’immagine mostra come un  semplice bastone sposti il centro di gravità inibendo i messaggi posturali destinati alla parte opposta del corpo ). Con pazienza e tenacia infinite il mio fisioterapista mi ha dato gli strumenti per poter riattivare il tronco (abbiamo lavorato tantissimo sul controllo posturale,e di conseguenza man mano che il tronco e gli addominali si rinforzavano ho acquistato sempre maggiore stabilità,sicurezza,ed anche la paura di cadere che prima veniva considerata un fatto meramente psicologico,è sensibilmente diminuita,consentendomi una maggiore autonomia nella vita quotidiana.Una volta che il tronco e le anche hanno acquisito maggior allineamento,abbiamo iniziato a lavorare per rinforzare le gambe e,contrariamente a quello che mi era sempre stato detto,abbiamo scoperto che possiedono un enorme potenziale,tanto che ora sto molto in piedi e riesco persino a fare qualche passo con un deambulatore.

Il concetto bobath ha cambiato il modo che avevo di intendere la fisioterapia:non piú una fastidiosa e faticosa ingerenza da svolgere un’ora alla settimana per dare il contentino agli altri,ma un meraviglioso strumento per imparare a conoscere il mio corpo e per scoprire,con stupore sempre crescente,ciò di cui è capace.

Ci tengo a sottolineare il fatto che nel concetto bobath,la cosa bella è che il fisioterapista non ti dice a voce cosa devi fare,ma ti da gli strumenti affinché tu possa essere padrona del tuo corpo,e questa secondo me è la piú preziosa forma di libertà ed autonomia.

Chiara Zito

Annunci

Informazioni su Daniela Mainardi

medico vivo e lavoro a Milano
Questa voce è stata pubblicata in salute e riabilitazione. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Bobath e libertà

  1. laura ha detto:

    Per fortuna al mondo c é anche chi cerca di trovare nuove strade. buon lavoro !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...