Mr Fruitness e le extracalorie.

Come il gioco può educare i mr fruitnessbambini e i giovani di tutta Europa al consumo della frutta”- di Paola Rinolfi

Eccolo. Finalmente a noi Mr Fruitness. Ci voleva proprio un supereroe, dai poteri speciali derivanti dalle sostanze nutritive della frutta, per rivolgersi ai nostri giovani consumatori e ai loro genitori.Il suo obiettivo? Combattere l’obesità infantile e giovanile ormai dilagante anche in Europa, informare sulla qualità nutrizionale e sui benefici che derivano da un consumo regolare di frutta e dallo svolgimento di una sana attività fisica, naturalmente.

Mr. Fruitness è stato ideato nel 2006 da CSO (il principale consorzio italiano d’imprese e servizi per l’ortofrutta). Il progetto, finanziato da Unione Europea, Agea e CSO, è sviluppato  seguendo i trend più attuali di “gamification”. Concetto ben espresso da Jane Mc Gonigal (guru della Silicon Valley), convinta sostenitrice della necessità di “unire il potenziale motivazionale del gioco e la connettività del web per concretizzare un cambiamento e renderci persone migliori”. (Vedere: ”La realtà in gioco. Perché i giochi ci rendono migliori e come possono cambiare il mondo” di McGonigal Jane, edizioni Apogeo) .

Mr. Fruitness è promosso in tutta Europa via web e i social networks, e ha raggiunto quaranta milioni di contatti nei primi tre anni e settanta nell’ultimo triennio.

I nuovi format si rivolgeranno oltre che ai bimbi e ai ragazzi anche ai giovani più adulti con iniziative in Germania, Regno Unito, Polonia, Danimarca e Svezia.

La versione  attuale è disponibile  su: http://www.fruitness.eu/index.aspx?page=home&lang=it

Il sito, di facile utilizzo, contiene innumerevoli informazioni, dalla ricetta per la torta alle pesche a percorsi divertenti destinati al primo ciclo delle medie inferiori e all’ultimo anno del ciclo elementare per una corretta educazione alimentare.

I giochi proposti hanno come protagonista proprio questo eroe in calzamaglia verde coadiuvato da cinque amici – frutti che si danno un gran da fare per combattere contro le temibili extra calorie.

Tutte le volte che nel gioco proposto si passa di livello, bisogna rispondere a un questionario sulle proprietà nutrizionali dei frutti, sul loro luogo di provenienza o sulla stagione nella quale nascono.

Se l’apprendimento per i più grandicelli passa attraverso il gioco, per i più piccini avviene grazie a semplici tecniche subliminali. Ecco quindi l’App Learn&Cut scaricabile gratuitamente (molto simile alla più famosa Fruit Ninja) dove bisogna tagliare i frutti giusti stando attenti a evitare gelati, caramelle e biscotti altrimenti… GAME OVER!

Paola Rinolfi

Annunci

Informazioni su Daniela Mainardi

medico vivo e lavoro a Milano
Questa voce è stata pubblicata in apprendimento. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mr Fruitness e le extracalorie.

  1. laurA ha detto:

    Interessante. ho visto varie cose in TV, americane, di stimolo e analisi dei meccanismi mentali che fanno prediligere o rifiutare ai bimbi alcuni alimenti.
    a volte è proprio solo suggestione….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...