Genius loci disconnesso

Genius loci disconnesso. La sete insoddisfatta di creatività territoriale delle imprese nell’era dell’internet delle cose e gli handicap irrisolti del capitalismo municipale – di Carlo Alberto Rinolfi (*)

Troisi - che paga un fiorino
dal film “Non ci resta che piangere “

Valorizzare le genialità dei territori” è uno degli  imperativi che compongono il manifesto sulla nutrizione consapevole di Mondohonline (1), ma gioca un ruolo decisivo anche per il rilancio del sistema economico generale. Il vantaggio che ne può derivare è così evidente che dovrebbe far considerare i territori tra i principali strumenti di uscita dalla crisi economica e non solo risorse passive dalle quali trarre il classico “fiorino” che il gabelliere chiede a Troisi. In un mondo globalizzato  che ha mutato il nostro rapporto con il tempo e lo spazio si pone la necessità di capire cosa siano diventati i territori e che cosa di nuovo vi sta accadendo. Continua a leggere “Genius loci disconnesso”

Annunci

Manifesto per la terra e per l’uomo

Pubblichiamo il testo francese originale  del  Manifesto di Pierre Rabhi

Charte“La Charte pour la Terre et l’Humanisme”

Basé sur la fédération de toutes les consciences qui partagent les mêmes valeurs, l’association Colibris est libre de toute référence idéologique, politique ou confessionnelle, ainsi que de toute autorité spirituelle ou laïque. La planète Terre est à ce jour la seule oasis de vie que nous connaissons au sein d’un immense désert sidéral. En prendre soin, respecter son intégrité physique et biologique, tirer parti de ses ressources avec modération, y instaurer la paix et la solidarité entre les humains, dans le respect de toute forme de vie, est le projet le plus réaliste, le plus magnifique qui soit.  Continua a leggere “Manifesto per la terra e per l’uomo”

Clima: più poveri e insicuri?

Clima: dalla preoccupazione all’allarme, dalla catastrofe  all’apocalisse. Ma la conseguenza più grave sarà l’aumento della povertà e dell’insicurezza alimentare – di Franca Castellini Bendoni (*)

World Meteorological Organization - IPCC –
World Meteorological Organization – IPCC –

Questi i titoli di varie testate giornalistiche,  italiane e non,  che hanno commentato il  rapporto ONU sul clima, elaborato dall’IPCC  (Intergovernmental Panel on Climate Change) e reso pubblico alcuni giorni fa, frutto del lavoro di ben 309 scienziati di tutto il mondo. Benché con toni diversi, quasi tutti i commentatori rilanciano l’allarme – diffuso a livello globale – sulle possibili, ma anche concrete, conseguenze  che i cambiamenti climatici si prevede avranno su agricoltura, energia, aria, in sintesi sulla vita di tutti noi. Continua a leggere “Clima: più poveri e insicuri?”

Passioni in Terre d’Africa

Passioni in Terre d’Africa – di Clara Sestilli (*)

Pierre Rabhi
Pierre Rabhi

Di recente su Rai Radio 3 ho seguito due (per me) significative trasmissioni che parlavano di altrettante passioni di due personalità africane che hanno segnato la storia dell’Algeria e del Marocco, con ripercussioni in Francia e nel mondo occidentale. Un algerino (del quale avevo letto il suo “Manifesto per la terra e per l’uomo”) e una donna marocchina, che da semplici cittadini sono divenuti i portavoce del saper fare, saper creare autonomie, saper costruire individualmente e collettivamente il proprio destino. Dalla loro voce ho ascoltato il racconto di ciò che hanno vissuto e creato. Continua a leggere “Passioni in Terre d’Africa”

Intelligenza territoriale

Intelligenza territoriale: strategia e sviluppo sostenibile – di Fabio Gualandri  (*)

Intelligenza territorialeDurante gli anni al tramonto della Guerra Fredda, al confronto strategico misurato sulla gittata dei missili balistici intercontinentali si sostituì lentamente, ma inesorabilmente e nascosto, uno scontro a bassa intensità di molteplice natura geo–economica, cognitiva e informativa nell’ambito di uno scenario di mutamenti carsici, cronica instabilità e alleanze geopolitiche a geometria variabile. Continua a leggere “Intelligenza territoriale”